preloder

Il Peperone Dolce di Altino


Il peperone (Capsicum annum) è un ortaggio proveniente dall’America del Sud che ha fatto la sua comparsa sulle tavole europee a partire dal XVI secolo. Esso consiste in una tipologia morfologica tipica di peperone dolce – Tipo “Paesanello di Altino” o “A cocce capammonte” con i frutti rivolti verso l’alto. È un prodotto riconosciuto dalla regione Abruzzo ed inserito nell’elenco dei prodotti tipici tradizionali o minori.

Il Peperone dolce di Altino è peculiare del territorio tra i fiumi Sangro e Aventino, in particolare di quello compreso tra i comuni di Altino, Roccascalegna, Bomba, Casoli, Archi, Atessa e Sant’Eusanio del Sangro, in provincia di Chieti.

Nel volume “Origine e storia delle piante coltivate in Abruzzo” di Aurelio Manzi [1] i riscontra una citazione storica datata 1752 dove si fa riferimento ad un atto notarile di compravendita in cui la pianta viene citata con il nome di “peparoli”. Altri documenti successivi attestano il commercio di questi frutti per uso alimentare a Lanciano e in altri centri della Provincia di Chieti.

Nello stesso testo si racconta che nella vallata del Sangro, in particolare nel territorio di Atessa e nei centri limitrofi, i peperoni dolci essiccati venivano polverizzati all'interno di grossi mortai di legno denominati “piloni”.

La polvere di peperone così prodotta trovava largo consumo come condimento per la pasta oppure per la preparazione di insaccati (utilizzo, quest’ultimo, rimasto quasi immutato nelle modalità e nelle quantità usate). La denominazione peperone dolce di Altino è riservata ad un unico tipo morfologico ovvero tipo paesanello di Altino. Si presenta di colore rosso intenso quando ha raggiunto la maturazione e la sua caratteristica principale è quella di avere i frutti rivolti verso l’alto, da cui il nome dialettale a cocce capammonte.

La specie capsicum annuum è caratterizzata da una grande eterogeneità di forma, pezzatura e colore della bacca. Il peperone contiene una discreta quantità di zuccheri, è ricco in particolare modo di vitamine C (il triplo di quella contenuta negli agrumi), ma contiene anche elevate quantità di vitamina A, di Calcio, di Fosforo e di Potassio. Il frutto possiede anche un notevole potere eccitante della secrezione gastrica.

Il suo sapore caratteristico è dovuto alla presenza di un alcaloide chiamato Capsicina.

Sono in via di sviluppo studi sulle potenziali applicazioni in vari campi delle sostanze contenute nel peperone dolce di Altino trito, quali preziosi antiossidanti naturali, oggi conosciute a livello intuitivo.

Infatti, grazie alla funzione antisettica, il peperone ha caratteristiche di “lunga conservabilità” che ne giustifica l’utilizzo in quantità significative in molteplici insaccati.

Tecniche di lavorazione


Nel corso dell’Ottocento le tecniche di lavorazione e di conservazione si sono radicate nelle campagne abruzzesi:


Vorresti diventare un nostro produttore?
+39 3482108834

Chiamaci per ulteriori informazioni